'

Flop 11 FantaCrampo: i peggiori della 21° giornata di Serie A

Flop 11 FantaCrampo: i peggiori della 21° giornata

Anche questa giornata di Fantacalcio non ti ha regalato gioie? Sei più disperato di Oddo quando gli assegnano un rigore a favore? Non preoccuparti, ci pensiamo noi a farti stare peggio!

In collaborazione con gli amici de Il mondo del Fantacalcio-MDF  abbiamo raccolto il peggior 11 che avreste potuto schierare in questa ventunesima giornata di Serie A.

Partiamo subito col dire che la formazione della settimana prevede un 4-3-1-2 guidati in panchina dall’allenatore del Palermo Eugenio Corini (E’ ancora a Palermo vero?). Ma ora andiamo più nel dettaglio e vediamo chi sono gli undici giocatori che vi avranno fatto piangere peggio di un calcio nei maroni:

flop 11 21esima giornata

Bizzarri 1 : prima di entrate in campo si accorge di essere quasi addormentato, dunque provvede subito a lavarsi la faccia con acqua e sapone ma evidentemente quest’ultimo gli resta sui guantoni che aveva dimenticato di togliersi prima di lavarsi la faccia . Risultato? Pescara Sassuolo 1-3

Ansaldi 4: Christianone, accortosi della piscina del Barbera ed avendo da poco ritoccato i capelli non voleva infangarli, anche perché era andato in Sicilia con l’intento di abbronzarsi un pò dopo il grigiore milanese. Accortosi dell’impossibilità della cosa, fa di tutto per andarsene dalla piscina del Barbera e alla fine ci riesce .

Radu 4.5: Il rumeno gioca da terzino sinistro in una difesa biancoceleste incerottata , e ha il compito viene svolto in maniera non esattamente soddisfacente : si perde Higuain e da buon vecchio in via di ibernazione qual è, va in caos rimediando anche un giallo e facendo imprecare i pochi coraggiosi fantallenatori a cui va la nostra vicinanza

Biraghi 3.5: il difensore del Pescara, che aveva anche propiziato l’assist per il gol di Bahebeck, decide di andare sul dischetto, e di battere lui il rigore. I precedenti rigori del pescara, eccetto quello con il Napoli segnato da Caprari, sono stati tutti sbagliati da Memushaj che non ha mai preso lo specchio di porta. Biraghi va sul dischetto e sbaglia, però almeno fa meglio del compagno, non spedendo il pallone al terzo anello.

Rosi 4.5: L’ex difensore della Roma non indovina una diagonale neanche se gli dai le squadrette. Scomposto negli interventi e spesso in ritardo nelle coperture, ma ha anche dei difetti. 

Cataldi 4,5: Il neo centrocampista del Genoa si è trasferito da poco in terra ligure per spaccare il mondo e dimostrare il suo vero valore dopo la parentesi non fortunata alla Lazio. Torna a casa con due tibie, un cartellino giallo e tre Ave Maria da dire dopo la messa.

Verre 4.5: “Ma gioca nel Pescara, sicuramente non andrà bene” disse il cuore. “Prendilo perchè tira i rigori” disse l’amico infame che ora sta vincendo il fantacalcio. Tanto, anche se li tirasse lui i rigori, il Pescara non lo segnerebbe neanche a porta vuota.

Benassi 4.5: Senza Belotti il Torino non incide ed anche il buon Marco si trova spaesato in mezzo al campo, come un 12enne alla prima visione del porno di Belen. Prova a dare geometrie in campo e a inserirsi in qualche azione offensiva, ma quando il terminale del tuo attacco è Boyè puoi solo sperare che gli avversari siano bendati. 

Joao Pedro 4: inserito sul finale da Rastelli per provare a pareggiare la partita, vista l’erba verde si butta in scivolata convinto d’esser in un campo di fiori dove si possa sfrenarsi ,ma nel suo tuffo trova solo il mascellone di Strootman .  

Bacca 4: il Colombiano decide di tornare ai bei tempi da ciabattaro in Colombia , visto che, avendo fatto uso di sostanze provenienti dalla madrepatria, aveva scambiato Diawara per il compagno di narco-traffici Armero e si era fatto influenzare dalla sue ciabattate, sparandone qualcuna oltre il terzo anello.

Immobile 4.5: Buon cognome non mente. Il centravanti della Lazio è statico e praticamente invisibile nell’arco dei 90 minuti. Ancora scosso dai balletti ai quali è costretto a fare sui social con la moglie, l’attaccante biancoceleste si mette in un angolo a ripassare i passi di “What do you mean”.

Commenta:

Potrebbero interessarti anche...