'

I 21 stemmi più brutti della storia del calcio

I 21 stemmi più brutti della storia del calcio secondo FourFourTwo

stemmi juventus

In queste ultime ore, non solo tra i tifosi Juventini, si è alzato un polverone mediatico in merito al nuovo stemma proposto dai bianconeri che verrà utilizzato sulle divise della squadra campione d’Italia in carica dalla prossima stagione. 

Non molto tempo fa, la rivista londinese FourFourTwo, stilò una classifica sugli stemmi più brutti della storia del calcio. Seppur il giudizio fosse molto soggettivo questa particolare classifica vede in essa rappresentati diversi loghi di squadre anche abbastanza blasonate. Premier, Bundesliga, ma anche i nostri campionati fanno una loro discreta (brutta) figura. E chissà se tra qualche anno anche questo nuovo stemma dei bianconeri finirà in questa classifica.

Ma ora bando alle ciance, ecco la lista dei 21 stemmi più brutti della storia del calcio stilata da FourFourTwo ad Ottobre 2016:

21 – Chelsea

Al 21esimo posto troviamo lo stemma dei Blues di Antonio Conte. Di certo i palloni da pallavolo con i fiorellini rossi non sono il massimo dello splendore. 

Stemma Chelsea

20 – Benevento

Al ventesimo posto troviamo la prima delle tre squadre italiane presenti in questa classifica. Evidentemente la rivista londinese non conosce il rapporto tra la strega e la città campana anche se, a dire il vero, noi alla Befana abbiamo sempre preferito una velina.

stemma Benevento

19 – Sheriff Tiraspol

Il club campione di Moldavia e saltuario frequentatore dell’Europa League affonda le sue radici in una società che porta il suo stesso nome. Da qui, la scelta di un logo con la stella a cinque punte, tipica delle autorità del Far West. Abbastanza demodé, per essere una squadra fondata solamente vent’anni fa.

stemma Sheriff Tiraspol

18 – Warriors

I dirigenti della S League, campionato del Singapore dove milita questa squadra, ha imposto come simbolo da inserire su ogni stemma un animale. Ne è uscito fuori questo rinoceronte che mia sorella alle elementari lo avrebbe disegnato meglio.

Stemma Warriors

17 – Rayo Vallecano

Stemma davvero inguardabile. Era quasi meglio la tutina del Wrestler Rob Van Dam con le sue iniziali.

stemma rayo Vallecano

16 – West Ham

Ai tifosi degli Hammers non è bastato avere Zaza per 4 mesi nella propria squadra e Payet che preferisce rompersi i crociati piuttosto che giocare ancora con la squadra inglese. Ci mancava solo lo stemma orribile per completare il quadretto. 

Stemma West Ham

15 – Viitorul Constanta

Ma chi cazzo è il Viitorul Constanta? Non ci sprechiamo neanche a commentare questo obbrobrio con un ballerino che calcia il pallone.

stemma viitorul constanta

14 – Alloa Athletic

L’Ape Maia versione Mastro Lindo presente sullo stemma di questa squadra Scozzese. Piccola notizia di cronaca: dopo che la società ha rilasciato questo stemma per “intimorire gli avversari” la squadra è crollata in terza serie. Coincidenze? Io non credo.

stemma alloa athletic13 – Manchester City

Il ritorno allo stemma di qualche tempo fa non è piaciuto alla rivista londinese. Quasi più brutto di quando nei Citizens giocava un certo ROLANDO BIANCHI.

stemma manchester city

12 – Lìmon

Il nome di questa squadra che milita in Costa Rica non è una forma di slinguazzamento visibile in molte discoteche del mondo. E se il limone ha lo scopo di “restringere” l’intestino, questo stemma non è proprio l’esempio appropriato: fa cagare sul serio.

Stemma Lìmon

11 – Genoa

All’11esimo posto troviamo la seconda squadra italiana di questa classifica: i grifoni. Stemma che non subisce un restyling dal 1893 che permette al Genoa di detenere due record: squadra più antica e stemma mai modificato in Serie A.

Stemma Genoa

10 – Universidad de Chile

La squadra dove militava l’ex “fenomeno” del Napoli Edu Vargas entra nella top 10 di questa classifica con questo magnifico teschio che in teoria dovrebbe rappresentare una civetta nana. Bocelli l’avrebbe disegnata meglio.

stemma universidad de chile

9-8-7-6 – Amburgo-Norimberga-Wolfsburg-Werder Brema

Poker di squadre tedesche in questa classifica. Solo per questa volta permettiamo ai crucchi di batterci 4-3 in merito a stemmi più brutti. Anche se i sandali con i calzini rimangono sempre la loro cosa più inguardabile.

stemmi bundesliga5 – Wycombe Wanderers

La rappresentazione di un cigno in preda alla desolazione è arrivata molto prima della retrocessione in League Two. A guardare lo stemma, risulta difficile sia avere timore reverenziale della squadra, sia trovare le giuste motivazioni per farne parte.

Stemma Wycombe Wanderers

4 – As Marsa

Difficile associare un cammello come mascotte a un marchio che non sia di sigarette. Il club tunisino ci ha provato, vestendo l’animale con la divisa della squadra e piazzandolo nel bel mezzo del proprio stemma. Ai limiti del messaggio subliminale.

stemma As Marsa

3 – RB Lipsia

La federazione calcistica tedesca vieta di imporre nome e stemma delle multinazionali in un club professionistico. Red Bull diventa così Rasen Ball, palla sul prato, ed il simbolo dell’azienda austriaca viene richiamato con una minima sfumatura dei tori.

Stemma RB Lipsia

2 – Catania

Più che una critica d’insieme, FourFourTwo pone delle precise domande sul logo etneo. Perchè il pallone vintage è così grande? E perchè l’elefante cerca di nascondersi dietro uno stemma così piccolo? Dubbi abbastanza validi per aggiungersi alle altre italiane in classifica

Stemma Catania

1 – Burton Albion

Mai abbandonare le tradizioni. I “brewers“, letteralmente birrai, in occasione dell’approdo al punto più alto della loro storia calcistica ha deciso di non intaccare il proprio stemma. Una sagoma panciuta con gli stivali calcia un pallone: iniziali BA sul corpo e la scritta Brewers nella parte superiore del logo. Contenti loro gli lasciamo volentieri il primo posto di questa spettacolare classifica.

Stemm Burton albion 

Commenta:

Scomposti, fuori dagli schemi, fuori legge. Ma abbiamo anche dei difetti.

ControCrampo

Scomposti, fuori dagli schemi, fuori legge. Ma abbiamo anche dei difetti.

Potrebbero interessarti anche...