'

Meteore Ignoranti| Mido, Mr. Fast Food

La speciale rubrica “Meteore Ignoranti” questa settimana tratterà di Abdelamid Hossam Ahmed Hussein detto Mido.

“Mido è come me, ma peggio” 

                                               Z. Ibrahimovic

Abdelamid Hossam Ahmed Hussein , conosciuto come Mido, nacque il 23 febbraio 1983 in Egitto più precisamento Il Cairo. Da giovane era stato segnalato come uno delle promesse del calcio Egiziano tanto da prendere il soprannome di Mida. Inizia la carriera da ala sinistra, salvo poi adattarsi a prima punta.Attaccante dotato di uno spiccato senso della posizione, si distingue per tecnica, forza fisica e stacco aereo.

Nel 2000 arrivò in Europa al Gent per poi passare all’Ajax e qui ha formato coppia con un certo Zlatan Ibrahimovic arrivando a vincere lo scudetto olandese. Uno stile di vita non impeccabile infatti era solito protagonista di episodi controversi, sia in campo che fuori, come le sfide automobilistiche sull’anello autostradale della città di Amsterdam con Zlatan Ibrahimovic, Ferrari contro Mercedes, o le notti passate nei night della città olandese. , unito agli screzi con Koeman ,dovuti ad episodi controversi da parte dell’egiziano, lo portano ad essere relegato alla squadra riserve. Successivamente andò al Marsiglia ma qui fu oscurato da un certo Drogba.

mido_ibrahimovic_ajax

Arrivò in Italia alla Roma cercando la definita consacrazione presentandosi cosi”Ibrahimovic è bravo, ma io segno di più..ma nulla, 0 gol. La sua vita fuori dal campo gli impedì di consacrasi e così iniziò il suo declino. Passò al Totthenam e a Londra Mido, esaltato dalla vita notturna, riesce a tornare in doppia cifra, tanto da convincere gli Spurs ad ingaggiarlo a titolo definitivo: ma è il canto del cigno, visto che l’egiziano riprende con la solita vita sregolata, tanto da venire escluso dalla Nazionale per sei mesi dopo un litigio con il ct, che gli costa la finale di Coppa d’Africa poi vinta dai Faraoni. Per consolarsi, Mido beve e mangia degno di Cassano e Ronaldo, diventando un assiduo frequentatore del fast food KFC: diventa lento, sovrappeso, svogliato e bolso. La sua carriera si conclude con diverse squadre in Inghilterra , il ritorno prima all’Ajax e poi in Egitto, allo Zamalek, ma non ci sono più colpi di scena. Il calciatore Mido è finito,un altro dei tanti talenti sprecati.

timthumb

L’ultima perla Mido l’ha regalata su twitter: ad un tifoso che gli accusava di preferire i fast food all’area di rigore ha risposto in maniera molto signorile “Amico mio, il mucchio di soldi che ho fatto con il calcio in questi anni è abbastanza per scopare tua madre per 20 anni”

Commenta:

Potrebbero interessarti anche...