'

Pagelle Marce | Italia vs Spagna 1-1, le pagelle azzurre

L’Italia di Ventura pareggia per 1-1 contro la Spagna nel secondo turno di qualificazione ai Mondiali 2018. Ecco le pagelle marce degli azzurri:

italia-spagna

BUFFON – voto: 4  

L’errore sul gol di Vitolo rischia di fargli saltare il megasistemone delle qualificazioni ai mondiali. Nonostante la papera il portierone assume le sue responsabilità e grida al cielo le sue colpe. TORTO MIO

BARZAGLI – voto: 6,5  

Silva e Nacho cercano continuamente di sfuggirgli come Messi e Maradona quando si trovano la Guardia di finanza al campanello, ma il difensore azzurro è sempre vigile (o meglio finanziere…). Morata tenta di dargli la mano a fine match, ma preso dalla trance agonistica gliela spazza in tribuna.

BONUCCI – voto: 5,5  

Fare a spallate con Diego Costa è peggio che fare a borsettate con Mancini, nonostante ciò il centrale azzurro ben figura. Quando deve seguire da vicino il tiki-taka spagnolo si perde via non appena Pardo annuncia la pubblicità. DISTRATTO

ROMAGNOLI – voto: 6,5  

Sostituire Chiellini ed esordire allo stesso tempo in Nazionale è un controsenso. Il giovane azzurro riesce a non farsi espellere e già questo gli fa guadagnare punti. PACIFICO

FLORENZI – voto: 5  

E’ costretto a difendere ad oltranza con poche chance di attaccare. Gli spagnoli lo impegnano più di quanto FIFA 17 stia impegnando tutti noi a casa. FULL-TIME 

MONTOLIVO – voto: 5,5  

Ogni volta che gioca con la Nazionale si trova a suo agio quando cade a terra infortunato. KO dopo mezz’ora per un contrasto con Sergio Ramos, cade a terra a fine primo tempo e riesce pure a farsi dare il fallo contro. VORREI MA NON POSSO (dal 30’ pt Bonaventura 5,5: il figlio illegittimo di Allegri entra in campo troppo tardi ma ci mette buona volontà). 

b443c70d-f572-4303-bacb-769161b817fa

DE ROSSI – voto: 6,5  

Ogni volta che gioca senza palla e ringhia sulle caviglie avversarie, un medico a bordocampo viene allertato precauzionalmente. Dal dischetto è più preciso del chirurgo plastico di Nina Moric. CHIRURGO

PAROLO – voto: 5  

Il confronto con Andres Iniesta è semplicemente imbarazzante. Più ingolfato di un pandino a 160 km/h in autostrada, Ventura decide di sostituirlo nel secondo tempo SENZA PAROLO (dal 31’ st Belotti 6,5: da subito scossa alla squadra. Peccato sia entrato più in ritardo di Kondogbia nei meccanismi di gioco dell’Inter). 

DE SCIGLIO – voto: 5  

Si limita a svolgere i compiti assegnati dal prof Ventura con la testa alla verifica di storia egizia del giorno dopo. MUMMIA

EDER – voto: 6  

E’ l’unico ad avere la forza fisica per sfruttare le poche ripartenze degli azzurri, ma lui non lo sa e corre a vuoto senza logica. CRICETO

PELLÈ – voto: 5  

Si presenta a Torino direttamente dalla Cina per partecipare ai casting di Uomini e Donne 2017. Alla visione di Ramos diventa una pazza isterica e decide di uscire dal campo snobbando pure Ventura. NO MARIA IO ESCO (dal 14’ st Immobile 7: Piqué e Sergio Ramos soffrono eccome il suo dialetto, l’Italia s’illumina, l’italiano un po’ meno ACCADEMICO DELLA CRUSCA). 

VENTURA – voto: 6  

Gli uomini a disposizione non possiedono qualità eccelse, ma le sue scelte sono molto discutibili. Nonostante tutto rimedia un pari importante che lo soddisfa più di quanto faccia una vittoria a briscola al circolo degli anziani. ASSO DI BRISCOLA

Commenta:

Potrebbero interessarti anche...