'

Saranno ignoranti| Dayot Upamecano

Upamecano

Upamecano: Il nuovo Varane

 

Dayot Upamecano è nato a Evreux (Francia) il 27/10/1998, ma originario della Guinea-Bissau.

Muove i suoi primi passi nel piccolo club del Vaillante S. Angers fino a quando nel 2007 passa all’ F.C. de Prey e poi dopo 2 stagioni all’Evreux Football Club 27; nel 2013 viene scoperto dagli osservatori del Valenciennes e diventa titolare dapprima nella selezione u16 Francese e poi in quella u17 con cui vincerà il campionato europeo di categoria svolto in Bulgaria nel 2015.

Dopo aver attirato su di sé gli occhi di numerosi top club (Arsenal e Manchester United tra tutti), passa tra lo stupore generale agli austriaci del Red Bull Salisburgo per 2,2 milioni di euro nel luglio del 2015.

Viene convocato per la prima volta in prima squadra il 29 settembre dello stesso anno in Champions League contro il Malmö FF, senza però essere impiegato. In stagione giocherà soltanto due partite con il club entrambe in Bundesliga alla 28esima (contro il SV Mattersburg) e alla 36esima giornata (contro il Wolfsberger AC).

In questa periodo infatti il giovane difensore centrale sarà occupato principalmente in Erste Liga con la seconda squadra del club, l’FC Liefering, con cui gioca 16 partite.

Nella stagione 2016/17 gioca la sua prima partita nel 1° turno della OFB-Cup contro il Vorwärts Steyr. Esordisce sia in Champions League (subentrando dalla panchina nel 2 turno di qualificazione contro il FK Liepaja) sia in Europa League contro l’FK Krasnodar.

Grazie anche al trasferimento dell’austriaco Martin Hinteregger all’Augsburg ormai Upamecano è diventato a soli 18 anni titolare fisso della formazione austriaca.

 

Upamecano ha uno stile di gioco aggressivo ma mai avventato, roccioso centrale dotato di un’ottima capacità di lettura del gioco avversario e di una grande abilità nei contrasti. Sa poi spingersi in avanti per aiutare la squadra a costruire il gioco (ed è per questo che viene anche schierato come centrocampista d’impostazione dal tecnico del RB Salisburgo).

Il CT della Francia u18 ha detto di lui: “La crescita di Dayot è stata esponenziale negli ultimi due anni. Il giocatore unisce grandi abilità a una mentalità esemplare. Ci sono ancora caratteristiche che può migliorare, ma si è dimostrato fondamentale nella nostra squadra con i fatti piuttosto che con le parole”.

 

 

La crescita del giovane talento francese è davvero notevole ed è molto probabile che già dalla prossima stagione si possa vederlo in campionati più blasonati di quello austriaco: il passaggio al club rivelazione tedesco Lipsia è quasi scontato, essendo la squadra anch’essa di proprietà del famoso marchio di energy drink. Un percorso di crescita all’ interno di un gruppo molto attento alle giovani promesse che, chissà, potrebbe portarlo ben presto a giocare fianco a fianco con Raphaël Varane nella nazionale maggiore

Commenta:

Iannezz

Studente di Economia ,appassionato lettore e amante dello sport in generale, specialmente delle storie che ci racconta

Potrebbero interessarti anche...