'

Saranno Ignoranti | Marko Pjaca

Marko Pjaca, il nuovo talento della Juventus

“Tum.” “Tum.” “Tum.” Zagabria, primi anni 2000. “Tum”. “E sono 20, mi devi un gelato.” È di Marko Pjaca la voce, ha appena scommesso un gelato con un suo amico se avesse colpito 20 pali di fila da centrocampo. Inutile dire chi ha vinto.

“Tum Tum.” “Tum Tum.” Zagabria, 27/09/2016. “Tum Tum”. “Dai Marko tocca a te.” Questo deve aver detto Allegri a Pjaca prima di farlo entrare in campo ieri, e quel “Tum Tum” è il cuore del giovane talento bianconero che stava rimbalzando in un vortice di emozioni, quando è entrato in campo contro la sua ex squadra.

Pjaca è un’ala in grado di coprire entrambi i lati del campo, dotato di notevole tecnica, predilige la fascia sinistra per potersi accentuare e liberare il suo destro. Esordisce tra i professionisti con la Lokomotiv Zagabria nel 2011, e in tre stagioni segnerà 11 reti in 57 presenze complessive, ma sarà alla Dinamo, squadra che lo acquisterà nel 2014, che Marko inizierà a mostrare il suo talento ai più: in due stagioni giocherà 92 partite,  segnando 28 goal, niente male per un classe 95.

Il suo talento gli garantisce la chiamata della Croazia (vanta già 12 presenze con la nazionale maggiore, condite da un goal contro il San Marino in amichevole)
a Euro 2016: nonostante i balcanici saranno poi eliminati agli ottavi dal Portogallo, il talento di Pjaca non passa inosservato e diversi club italiani si mettono sulle sue tracce. Il resto è storia recente, la Juventus acquista il croato e Allegri sta provando a ritagliare al giovane talento lo spazio che merita.

Se Marko rimarrà quel ragazzino che scommetteva gelati, se continuerà a lavorare come ha sempre fatto, la Juventus avrà fatto un nuovo grande colpo.  Ora tocca a Pjaca, entrare in campo e mostrare al mondo chi sia.

Ecco un video con le migliori giocate di Pjaca

Commenta:

Potrebbero interessarti anche...